E' arrivato il fatidico momento del cambio di stagione e con lui le pulizie degli armadi ogni anno sempre più pieni di abiti e accessori dai quali abbiamo spesso difficoltà a separarci. Quelli in buono stato, è inutile dirlo, andrebbero donati alle varie associazioni benefiche che si occupano di sostenere le famiglie più bisognose, mentre quelli ormai fuori moda e consumati andrebbero in qualche modo riciclati al fine di ricavarne qualcosa di ancora utile e originale. Alcune cose, tuttavia, non andrebbero invece mai buttate, come ad esempio foulard, borse e cinture. 

Il tutorial che andiamo a proporvi, infatti ci offre uno spunto su come riciclare una vecchia cintura in cuoio, ormai consumata dal tempo e che, diventata troppo stretta, giace probabilmente dimenticata in qualche cassetto.

Quello che ci occorre per poter ottenere delle utilissime mensole , sono semplicemente due tavolette di legno, anch'esse di recupero, o acquistabili in qualsiasi falegnameria o negozio di bricolage, e una vecchia cintura che servirà da supporto.


Verniciate le due tavolette con una vernice a base di acqua del colore che preferite, o se volete si vedano le venature del legno optate per una base trasparente. Lasciatele poi asciugare per 24 ore.


A questo punto tagliate le estremità della cintura. Per ogni mensola ne occorre una, se volete realizzarne due ce ne vorranno ovviamente due, e così via. 


e dividetela ancora a metà. 


Prendete le misure dal bordo della tavoletta e fate passare la striscia di cuoio al di sotto della stessa, fissando le due estremità con una molletta



Fatto questo fissate la parte inferiore con due chiodini e ripetere la procedura anche dall'altro lato


Foto credits TheSorryGirls 

Una volta terminato potrete attaccarla al muro con degli stop, sicuramente più stabili e resistenti, o se preferite con due chiodi.


Belle vero?


Per una maggior comprensione dei vari passaggi, guardate il video esplicativo.

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato