Quante volte capita di “perdere” un calzino durante i vari lavaggi oppure uno dei calzini è talmente usurato da non poterlo riparare? Ed allora cosa facciamo del calzino rimasto?

Leggete qualche consiglio:

  1. giocattolo per animali -> mettere della segatura (per i gatti va benissimo l’erba gatta) nel calzino e chiuderlo con del nastro in modo che i vostri amici animali possano giocarci;
  2. straccio per la polvere -> inumidire il calzino con dell’acqua ed usarlo per pulire i mobili;
  3. copri bottiglie -> usare un calzino di spugna lungo mentre per la tazza si può usare un calzino corto e magari di lana;
  4. per traslocare -> se avete un trasloco in programma, usateli come protezione per tazze e bicchieri mettendo questi all’interno dei calzini;
  5. pupazzo -> cucire gli occhi anche solo usando del filo nero o dei bottoni, riempire il calzino di riso o cotone, fare la bocca ed un bel naso rosso, cucire dello spago o delle piume come capelli ed il gioco è fatto;
  6. fermacarte -> mettere una pietra nel calzino, cucire l’estremità aperta, decoratelo se volete con bottoni o perline ed avrete un bel fermacarte colorato;
  7. paraspifferi -> cucite più calzini insieme formando un bel serpentone, riempitelo di cotone e cucite le estremità;
  8. guanti senza dita -> tagliare la parte del piede, rifinite con qualche punto di cotone le estremità e… pronti i guanti;
  9. beneficenza >potete donare i vostri calzini vecchi o spaiati a chi è in difficoltà… ecco il sito a cui rivolgervi http://www.themismatchedsock.com/;
  10. profuma armadi ->  mettete al’interno del calzino dei chiodi di garofano, della lavanda, della camomilla o le vostre erbe preferite, chiudete con un cordoncino e mettetelo nell’armadio.

Questi sono solo 10 utilizzi del calzino “abbandonato”. Provateli anche voi… sarà divertente e soprattutto non sprecherete i calzini rimasti!