É Kerry Wright la mamma creativa che ha trasformato la cameretta della figlia in un luogo incantato, senza tempo, dove immergersi in un mondo fiabesco e dove ogni dettaglio è studiato nei minimi particolari.

Il motivo? Stimolare la figlia, Chloe, alla lettura. La piccola a 2 anni era già attratta dai libri, racconta Kerry Wright, ama pensare che un giorno potrà leggerli e nel frattempo si siede con un libro in testa e farfuglia parole comprensibili solo a lei, ma in quel momento lei sta leggendo (almeno nella sua testa).

Ecco allora che nasce l’idea di voler trasformare la cameretta in un posto dove la piccola sia continuamente stimolatada immagini fiabesche, dove far crescere la voglia di scoprire nuove storie ed avventure, dove poter mantenere vivo il desiderio di leggere.

Le idee sono tante, ma non semplici da realizzare. In aiuto arriva però Daniel, fratello di Kerry, che dipinge  su commissione, ma il lavoro che gli viene solitamente commissionato è banale e spesso annoia i bambini; l’idea di Kerry invece era di creare una stanza dinamica, dove le scene fossero legate tra loro e dove la noia restasse fuori dalla porta.

Nel vedere le immagini direi che hanno proprio centrato nel segno, ad iniziare proprio dalla porta d’ingresso della stanza, trasformata come la copertina di un grande libro di favole.

 

Alcuni mesi fa ha avuto l’idea di trasformare la cameretta in un luogo incantato

Ha voluto creare una stanza senza tempo per sua figlia di 2 anni

La bimba ama pensare che un giorno potrà leggere un libro, ma è piccola, ha appena iniziato a camminare ed ha alcune difficoltà a comprendere le immagini.

Ma questo non preoccupa Kerry che conosce le potenzialità di sua figlia, occorre solo rispettare il suo ritmo.

Quindi ha avuto l’idea per a scatola dei giochi. La citazione riassume appieno Chloe.

Kerry ha deciso di dare alla porta la forma di una copertina di un libro, così, quando si apre la porta è come se si entrasse in un libro di favole e storie incredibili.

Sulle pareti sono rappresentati più di 90 libri e c’è ancora spazio per aggiungerne altri, che Chloe sceglierà crescendo.

“mi piacerebbe che Chloe , indicando, mi chiedesse chi sono quei personaggi ed io prenderò il libro e leggerò per lei”

“non ho ancora tutti i libri, ma ogni volta che ne noto uno sulla parete lo aggiungo alla collezione”

Tutto ciò che compone la stanza è stato acquistato in piccoli negozi, rispettando un budget limitato.

La trapunta è stata fatta in patchwork con tanti materiali. È stato faticoso, ma spera che sia tramandato di generazione in generazione.

Questa stanza sta già aiutando la piccola che aguzza la vista, individua i personaggi e riproduce i versi degli animali.

Questa camera non è solo per i bambini, ma anche per gli adulti.

"Non si è mai troppo vecchi, troppo stravaganti, troppo selvaggi per prendere un libro e leggere per un bambino" - Dr. Seuss