Se pensate che coltivare le verdure in casa sia un'impresa ardua e impossibile, vi sbagliate! Non è infatti necessario possedere un giardino: alcune comuni verdure che acquistiamo in frutteria possono essere 'riciclate' e facilmente fatte germogliare seguendo le accortezze e i consigli  che stiamo per illustrarvi.

Coltivare insalata, carote e persino un'ananas sul balcone di casa non è infatti così complicato come sembra, poiché crescono da sole senza c he sia necessario acquistare i semi.

E soprattutto non c'è bisogno di essere dei professionisti del giardinaggio, basta seguire con costanza alcuni accorgimenti anche facendovi aiutare dai bambini che saranno sicuramente felici di vedere come le verdure crescano giorno dopo giorno.

 Come coltivare un'ananas da un'altra ananas

Prima di mangiare un'ananas generalmente la priviamo della buccia e delle foglie che vengono poi gettate nella spazzatura. Che errore! Infatti, invece di buttarle, conserviamo la parte con le foglie per far germogliare una nuova pianta, che alla fine produrrà un nuovo frutto.

La cosa importante è che la vostra ananas non sia troppo matura, in tal caso potrebbe non funzionare.  Nella peggiore delle ipotesi, se vi piace l'ananas dolce e matura, nulla vi impedisce di acquistarla un po' più acerba, tagliare le foglie  e mettere  il frutto in frigorifero coperto con pellicola trasparente aspettando che finisca di maturare.

o @Top tropicals.com share

Come procedere?

Tagliare il fondo dell'ananas, quello con le foglie per intenderci, metterlo in un recipiente colmo d'acqua, ed esporlo alla luce (vicino a una finestra, per esempio). 

A poco a poco, con il passare dei giorni, si vedrà che le foglie iniziano a seccarsi e questo è normale: ma se guardate bene nel centro vedrete che nuove foglioline stanno germogliando. L'ananas è ancora viva e dopo circa un mese vedrete che via via si stanno formando anche le radici. A questo punto interrate la piantina in un vaso, avendo l'accortezza di rimuovere le foglie morte che altrimenti potrebbero anche farla marcire. 

Se avrete pazienza, lentamente crescerà la pianta che è anche molto decorativa e che se siete fortunate vi regalerà anche il suo succoso frutto.

 

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato

Come coltivare l'insalata riciclando gli scarti

Dal gambo di una lattuga è possibile far germogliare nuove foglie da poter consumare man mano, o far crescere completamente la pianta per poi ripetere il procedimento all'infinito.

Come fare?

È sufficiente rimuovere le foglie esterne della lattuga, quindi tagliarla a due tre dita dalla punta e metterla per metà in un contenitore colmo d'acqua vicino alla luce.  Aggiungere acqua se nell'attesa che germogli, il livello scende. Dopo circa 15 giorni, si inizieranno a vedere i primi germogli e piccole radici. A questo punto potrete interrarla in un vaso eliminando le foglie morte affinché quelle nuove non vengano danneggiate. Avrete in questo modo insalata biologica al 100%

Come piantare l'aglio partendo da uno spicchio

Alcuni sicuramente lo sanno già, ma è possibile piantare l'aglio senza partire dal seme, semplicemente piantandone uno spicchio ad una profondità di 5 cm all'interno di un vaso, facendo attenzione a drenare bene il terreno.

Come fare?

Scegliere uno spicchio d'aglio, non necessariamente germogliato e interratelo come mostrato nella figura. Se si dispone di uno spicchio che sta iniziando a germogliare si può cogliere l'occasione per piantare quello.

Quando la pianta inizierà a spuntare e sarà sufficientemente crescita, toglietela dalla terra e vedrete quello che era un semplice spicchio, si sarà trasformato in una testa d'aglio. Inoltre, fiori d'aglio sono molto belli, e contrariamente a quanto si potrebbe pensare, sono anche profumati

Basilico sempre fresco per le vostre gustose ricette, come coltivarlo

Scegliere una bella pianta di basilico e reciderne alcuni gambi lunghi circa 10 cm. Metterli in un bicchiere colmo d'acqua accanto ad una finestra esposti ai raggi del sole. 

Quando le radici misureranno circa 2 cm, interrate le piantine in un vaso o una piccola fioriera. Facile no?

  Pomodori freschi e genuini in soli 5 giorni

Ecco un metodo rapido e facile per ottenere rapidamente una pianta di pomodoro Tutto ciò che serve è un paio di pomodori, una bottiglia di plastica, piccole pietre, terra, carta da giornale e un sacco nero della spazzatura

Come fare?

  • Prima di tutto è necessario tagliare i pomodori a metà e svuotarli  dei semi che metterete da parte.
  • Tagliate la bottiglia di plastica nel senso della lunghezza facendo dei piccoli fori affinché l'acqua non ristagni, e posizionando sulla base alcune pietre per garantire un drenaggio ottimale. 
  • Mettete la terra e spargete i semi facendo attenzione che non siano troppo vicini, coprirli leggermente di terra, ma non troppo per permettere alle piantine di uscire facilmente dal suolo. 
  • Ora prendete uno o due fogli di giornale imbevuti d'acqua e successivamente strizzati, e adagiateli sul terreno, fino a coprirne l'intera superficie.
  • Infine sigillare con il sacco della spazzatura che servirà a mantenere costante il giusto grado di umidità, come se fosse una piccola serra.
  • Aspettare 4-5 giorni prima di aprire l'involucro, la carta deve essere ancora umida, e dovrebbero vedersi i germogli! A questo punto sono pronti per essere travasati, ma fate attenzione a non dar loro troppa acqua poiché le radici potrebbero marcirsi

Una nuova radice di zenzero partendo da una sola porzione

Come la patata, anche lo zenzero è una radice, per questo se ne può piantare una porzione direttamente nel terreno per averne una nuova e intera. 

Tuttavia, avrete bisogno di un po' di pazienza, in quanto lo zenzero germoglia molto lentamente e potranno essere necessari alcuni mesi, ma se ce ne prendiamo cura con costanza dopo 8- 10 mesi è possibile raccoglierlo.

E le carote? Niente di più facile!

Niente di complicato in questo caso, l'unico rischio è che possano marcire, per questo è opportuno tentare l'esperimento con più di una carota, per massimizzare le probabilità di successo.

Come fare?

Tagliate la parte superiore e immergerla per metà in un barattolo pieno d'acqua. Quindi attendere un paio di giorni per vedere che cosa succederà. Attenzione, potrebbe anche non prenderlo e marcisce! Se l'esperimento ha avuto successo, si dovrebbero vedere dopo 7 - 10 giornio spuntare piccoli germogli.

Quando i germogli raggiungono i 4/5 centimetri possono essere piantati. Attenzione ad usare un vaso abbastanza profondo considerando la lunghezza media di una carota: potete a tal proposito usare una bottiglia di plastica alla quale avrete tagliato il collo e praticato un foro sul fondo. Riempitela di terra e posizionate la piantina lasciando fuori i germogli dal terrenocon cui andrete a ricoprirla.

Un'esperienza semplice, pratico e divertente, non solo per noi, ma anche per i bambini.

 Inoltre, ricordate che è l'estate, la stagione perfetta per compiere questi esperimenti, essendo la stagione più rigogliosa