Hai mai pensato di poter coltivare la tua pianta di ananas in casa ? Sembra strano, ma è possibile, oltre che molto facile , ti servirà solo il ciuffo .

L'ananas è un frutto molto amato, ci aiuta a perdere peso stimolando il metabolismo ed ha un forte potere diuretico contrastando gli inestetismi della cellulite, infine, benché molto dolce, è povero di calorie , solo 48 ogni 100 grammi di prodotto. Se vuoi gustare l'ananas al massimo della sua maturazione puoi farlo da giugno a dicembre, ma se vuoi avere la tua pianta personale a disposizione per mangiarlo quando vuoi, basterò coltivarlo in casa. Vediamo come.

Come fare?

Quale ananas scegliere? 

Innanzitutto diciamo che per coltivare l'ananas non occorrono semi, la riproduzione avviene per talea, utilizzando il ciuffo . E' palese pertanto che l'ananas da cui preleveremo il ciuffo dovrà essere di buona qualità , dovrà avere foglie verdi e lucenti e dovrà essere di piccole dimensioni . Fai attenzione poi alla provenienza, scarta quelli che vengono dai Caraibi e dalle Hawaii poiché spesso vengono trattati con radiazioni al fine di prevenire la possibilità che venga riprodotto dai paesi occidentali.

Procedimento

Inizia il lavoro praticando un taglio netto alla base del ciuffo, mantenendo una parte della loro base, togli il primo giro di foglie. Immergi quindi il ciuffo in una ciotola contenente acqua pulita , lasciandolo per qualche giorno. Posiziona la ciotola vicino alla finestra o in una zona luminosa . Durante questo tempo il ciuffo di ananas inizierà a produrre radici dal basso mentre le foglie esterne seccheranno, mantenendo però sempre almeno una foglia fresca al centro. L'acqua dovrà essere cambiata solo quando appare molto torbida e pastosa.

Quando pensi che le radici siano abbastanza lunghe da poter far presa nel terreno, è arrivato il momento di trasferire il ciuffo in un vaso con del terriccio. Prendi quindi il ciuffo dalla ciotola e togli ancora qualche foglia così da poterlo inserire in profondità nel terriccio. Pratica quindi un buco nel terreno piuttosto profondo, inserisci spingendo il ciuffo e stringi il terriccio intorno così da renderlo più solido. Innaffia con una soluzione di acqua e rivitalizzante naturale . A questo punto la pianta attecchirà nel terreno. 

Come curare la nuova pianta

Una volta che le radici hanno attecchito bene al terreno e la pianta inizierà a crescere dovrai avere cura di essa. Bada che la temperatura non scenda mai sotto i 18° , se il clima è secco annaffia abbondantemente ed esponi il vaso alla luce.

Cerca di avere pazienza nel curare la pianta di ananas, prima che essa presenti il primo fiore, che darà vita al nuovo frutto, potrebbe trascorrere anche più di un anno. Ma non demordere e continua con le cure, fino a quando non appariranno dei piccoli coni rossi che saranno seguiti da fiori blu , quindi dal frutto, che una volta spuntato, impiegherà circa 6 mesi per giungere a maturazione.

Loading...

Coltivare un ananas in casa richiede molta pazienza e non sempre arriva il risultato sperato. E' tuttavia un'esperimento che è possibile fare senza spese ed il procedimento, come visto, è piuttosto facile.