Volete dare nuova vita ad un quadro acquistato per impreziosire la vostra stanza? In questo articolo vi mostriamo cosa fare per ringiovanire un dipinto ad olio

Con pochi passaggi potrete dare nuova vita ai quadri di casa vostra, che con il passare degli anni hanno perso di lucentezza nei loro colori.

L'occorrente per ripulire un dipinto

Per riuscire nel vostro obiettivo, vi serviranno alcuni elementi: due pennelli morbidi e puliti (uno grande e uno piccolo), del cotone idrofilo, un panno pulito, la trementina, il cotton fioc, degli stracci rigorosamente puliti, l'acetone, della vernice protettiva e un pennello di setole di cinghiale.

La rimozione e la pulizia della tela

Per ripulire al meglio un dipinto ad olio, dovete innanzitutto provvedere alla tela. Rimuovetela dalla cornice e pulite il dipinto con il panno pulito. Spesso un dipinto è protetto dal vetro: per proteggervi da quest'ultimo, vi suggeriamo di indossare un paio di guanti. 

Rimuovete ogni traccia di polvere dalla tela con il pennello morbido, spostandolo dall'alto verso il basso e ripetendo la procedura fino all'eliminazione completa. Inserite poi dell'ovatta per impedire che la tela si strappi. Proseguite con il massimo della calma.

La rimozione del colore in eccesso

Adesso dovete rinfrescare e pulire i colori per renderli più brillanti.

Prendete un batuffolo di cotone e bagnatelo leggermente con la trementina . Passatelo poi su uno degli angoli del quadro e accertatevi che ogni residuo di polvere e opacità sia stato rimosso. 

Loading...

Quindi, pulite l'intera superficie. Quando il cotone si sporcherà, sostituitelo con il cotton fioc imbevuto di trementina. Per pulire i punti più difficili, ponete tracce di trementina su un pennello piccolo.

L' eliminazione della vernice protettiva

Se la vernice protettiva si screpola, dovete asportarla. Prendete due scodelline ed immettetevi rispettivamente alcune gocce di trementina ed acetone. Immergete un tampone pulito e prelevate una traccia di ognuno degli elementi. Passate prima l'acetone, che scioglierà la vernice, e poi la trementina, che la eliminerà totalmente. Cambiate i tamponi con una certa frequenza.

La conclusione del procedimento

Ora dovete asciugare la tela fino in fondo, per poi intraprendere la riverniciatura del dipinto ad olio. Lasciatela lontana dal sole e dal calore in generale. Ponete il dipinto su un piano orizzontale e prendete il pennello in setole per aggiungere un sottile strato di vernice protettiva. 

Fate asciugare completamente il tutto. Ora potete rimettere a posto i pezzi del quadro e appendetelo di nuovo: la vostra stanza brillerà di luce nuova!