Avere una pianta di limoni sul terrazzo di casa o in un angolo del giardino è tra gli obiettivi più ambiti per gli amanti del giardinaggio. Riuscire a coltivarla, oltre ad avere un bellissimo effetto decorativo permette di avere sempre a disposizione uno tra gli ingredienti più usati in cucina senza doversi preoccupare oltre modo di rimanerne sprovvisti. Generalmente la pianta di limoni viene acquistata nei vivai già germogliata e con qualche frutto già maturo, pronta per essere disposta in un vaso più grande o interrata in un angolo del giardino. Ma è possibile anche coltivarla partendo dai semi, seguendo alcuni semplicissimi passaggi.

Come piantare i semi di limone?

Per prima cosa tagliare un limone a metà nel senso della lunghezza per estrarre i semi

 

che andranno sciacquati successivamente sotto l'acqua corrente utilizzando un colino


Utilizzando le unghie aprire leggermente l'apice del seme affinché possa germogliare



Mettere in un bicchiere di plastica un po' di terra e disporre orizzontalmente i semi così preparati 


e coprirli con un piccolo strato di terriccio senza pressarlo


Inumidite con un piccolo quantitativo di acqua facendo dei fori su un tappo di una bottiglietta di plastica


 Coprire con un tovagliolo di carta e inumidire nuovamente


Trascorsi 15 giorni rimuovere la carta e prendere visione dell'evoluzione dei germogli


che dovrebbero già iniziare a far capolino dal terreno


Coprire nuovamente con la carta imbevuta di acqua e attendere ulteriori 3 giorni per permettere alla piantina di crescere ulteriormente


e trasferirla in un vaso più grande.


dove potrà continuare a crescere


foto credits La Huertina De Toni

Per seguire tutti i passaggi e per maggior comprensione guarda il video

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato